PRIMO PIANO


Rifiuti: precisazioni sul contributo ad Arera

25-2-2020. Con comunicato del 19-12-2019, Arera ha precisato che il settore rifiuti è tenuto a contribuire al suo funzionamento con un contributo pari allo 0,30 per mille dei ricavi relativi all’anno 2017, risultanti dal relativo bilancio approvato. Tra le attività del servizio integrato di gestione dei rifiuti sottoposte al versamento del contributo rientra anche la «gestione tariffe e rapporti con gli utenti». Apparentemente, quindi, i Comuni che si occupano della sola gestione delle tariffe e dei contribuenti sarebbero tenuti a versare un contributo da calcolarsi sul Carc. Tuttavia così non è: infatti, il comunicato rinvia alla determina 173 del 23 dicembre 2019 e al suo allegato che, allo stesso tempo, rappresenta un aggiornamento dell’allegato alla determina 170/2019. L’allegato alla determina 170/2019 precisa che non costituiscono base imponibile i ricavi derivanti da attività di gestione di tariffe e rapporti con gli utenti, limitatamente al settore rifiuti, per un ammontare massimo pari alla componente dei ricavi. Pertanto, i Comuni che svolgono esclusivamente tale attività, avendo affidato in gestione tutte le altre attività che costituiscono il servizio, sono esentati dal versamento, ma non dalla dichiarazione, che dovrà essere presentata entro il 28 febbraio 2020. Tutte le info su: https://www.arera.it/it/comunicati/19/2019contributo.htm




Indietro