GOVERNI LOCALI
NEWSLETTER N.5 del 05 luglio 2011

INTERVENIRE SULL'ILLUMINAZIONE PUBBLICA PER RISPARMIARE ENERGIA E RISORSE ECONOMICHE

Intervenire sull'illuminazione pubblica per risparmiare energia e risorse economiche
Risparmio energetico ed economico, contenimento dell'inquinamento luminoso, maggior efficienza e risparmi gestionali, messa a norma degli impianti: questi i vantaggi di cui fruiscono i Comuni che intervengono sugli impianti dell'illuminazione pubblica.

I principi cardine dell'attività dei Comuni
Acquisizione degli impianti e modalità di acquisizione, gara per la gestione degli impianti, accordo ponte per il periodo transitorio: queste le attività da avviare al più presto.

La proprietà degli impianti è la priorità
Chi si sta occupando di queste questioni sottolinea che il Comune, per decidere a chi affidare la gestione del servizio, deve essere unico proprietario degli impianti di illuminazione.

La scadenza delle convenzioni
Il recente referendum del 12 e 13 giugno, abrogando l'art. 23 bis della legge 133/08, ha prodotto effetti sui servizi pubblici locali compreso quello dell'illuminazione pubblica.

Piani di manutenzione ordinaria e interventi straordinari proposti da Enel Sole
I Comuni devono esaminare con grande attenzione le proposte che pervengono da Enel Sole e valutarne tutte le implicazioni, diversamente potrebbero trovarsi in difficoltà per scelte successive.

Dal Tar di Brescia al Consiglio di Stato del giugno 2011
La giustizia amministrativa si è espressa a favore del riscatto degli impianti di pubblica illuminazione da parte dei Comuni.

Le procedure per il riscatto degli impianti nel Piano d'azione per l'energia della Regione Lombardia (Pae)
Dalla Regione le indicazioni sulle modalità di riscatto degli impianti

Tecnologia: che tipo di illuminazione scegliere?
Sempre più diffusa, la tecnologia Led presenta, oggi, secondo un buon numero di esperti, più ombre che luci

Visualizza tutte le newsletter