GOVERNI LOCALI
NEWSLETTER N.3 del 13 marzo 2012

GAS NATURALE. GARE AMBITO

Entro 6 mesi le prime gare d’ambito per la distribuzione del gas naturale
Le gare per la concessione dei servizi di distribuzione del gas naturale verranno effettuate a livello di Ambiti territoriali, non più a livello di ogni singolo Comune.

Ambiti territoriali e stazione appaltante
Non saranno più i singoli Enti locali a espletare la gara, ma questi vengono riuniti in Ambiti Territoriali. I Comuni demandano al Comune capoluogo di provincia il ruolo di stazione appaltante.

Entro 6 mesi i Comuni indicati dal Regolamento devono individuare la stazione appaltante
Il calendario delle scadenze per l’espletamento delle gare è fissato dal Decreto n. 226/201. I primi adempimenti da parte dei Comuni individuati dal Regolamento devono essere effettuati entro 6 mesi dall’entrata in vigore del Regolamento stesso (11 febbraio 2012).

Ambiti e Comuni che devono demandare al capoluogo di Provincia il ruolo di stazione appaltante
I Comuni che entro il mese di agosto devono demandare il ruolo di stazione appaltante al capoluogo di provincia, sono quelli appartenenti ai seguenti Ambiti: Brescia 1 Nord-Ovest, Lecco 1 Nord, Lodi 1 Nord, Milano 1 Città e Impianto di Milano, Monza e Brianza 1, Pavia 1 e 4. Nell’Allegato sono individuati i Comuni appartenenti a ogni Ambito.

I Comuni devono produrre lo stato di consistenza e il valore degli impianti
Prima della pubblicazione del bando di gara i singoli Comuni dovranno produrre alla Stazione Appaltante lo stato di consistenza dell’impianto con la stima del valore industriale della parte di impianto di proprietà. del Comune e della parte di proprietà del gestore uscente.

Attenzione alla corretta valutazione degli impianti e delle reti
La corretta valutazione degli impianti e delle reti, e l’individuazione dei cespiti di proprietà del gestore uscente e di quelli di proprietà del Comune riveste notevole importanza in quanto inciderà direttamente sull’importo relativo alla remunerazione del capitale di località a favore dell’Ente locale concedente.

Elementi programmatici e piani di sviluppo
La stazione appaltante dovrà inoltre raccogliere gli elementi programmatrici di sviluppo degli
impianti di ciascun Comune e predisporre un documento da porre a base di gara con l’indicazione
delle condizioni minime di sviluppo e gli interventi da prevedere a livello di ambito.


Visualizza tutte le newsletter