IDEE PER AMMINISTRARE


22 ottobre 2015

Contribuenti: diritto di interpello anche sui tributi locali

Il D.lgs. 24 settembre 2015, n. 156 (Revisione della disciplina degli interpelli e del contenzioso tributario), all art. 8, comma 3 recita: “Gli Enti locali provvedono, entro sei mesi dall entrata in vigore del presente decreto (quindi, entro 1 luglio 2016), ad adeguare i rispettivi Statuti e gli atti normativi da essi emanati (vedi Regolamento) ai principi dettati dal presente Titolo I”.
In proposito, Legautonomie sta programmando iniziative formative e predisponendo schemi operativi.
Nel frattempo è necessario avviare una riflessione sul lavoro da fare: verificare quali principi contenuti nello Statuto del contribuente – legge 212/2000 – (ad esempio, nuova formulazione dell art. 11) sono da inserire nello Statuto comunale. Per il Regolamento occorre pensare quale sia l organo competente al quale devono essere rivolte le istanze da parte del contribuente; termini, contenuti e modalità di presentazione; e così via.





Indietro